Recensioni di viaggi e luoghi nonché un piccolo diario e una raccolta di link trovati sul Web... 

 

Il BLOG...

Casa Mussolini - Villa dei Ricordi.

"Il bagno è da rifare!" questo è il commento di un visitatore idraulico di professione... Non solo quello... aggiungo io; i pavimenti del secondo piano sono stati ricoperti di tappeti per coprire alcune zone imbruttite dal tempo, alcune assi non sono proprio sicure e una sistemata sarebbe da progettare..

Il mobilio, invece, è tutto perfettamente conservato; un telegrafo, le moto, le eliche, le vesti, le sale studio, la primissima radio e un quadro con i risultati delle sue votazioni.

 

Arrivo tardi a quello che è l'appuntamento con visita guidata, il primo piano è già concluso così raggiungo il gruppo in quelle che erano le camere da letto della famiglia Mussolini.

Alcune cose mi affascinano molto, stanze ricche di ricordi di quella che fu una famiglia ricca di interessi e di cultura.

La leggenda narra che le vesti del Duce morente vengono riposte nella villa in un successivo momento e, solo allora, è comparso nello specchio l'immagine di Mussolini. Storia già documentata da striscia la notizia e pare siano state fatte sedute spiritiche per confermare la presenza di donna Rachele nella casa.

Comunque non so che dire.. io di fotografie allo specchio ne ho fatte due e vedo due immagini differenti... Non sarà per caso un effetto di pura illusione suggestiva?

Dubbio arricchito da molti altri fattori....

I proprietari della villa divenuta museo cercano in tutti i modi di far risplendere un luogo con così tanti contenuti storici.

La dubbia verità su quanto appreso dalle guide su una presunta vestaglia pare appartenente a Sophia Loren..

Dubbio confermato dalla disarmonia nelle affermazioni delle due guide stesse a confronto con il servizio visto su you tube; un video che racconta la storia della villa e dei suoi contenuti.

Piccoli trucchi per ridare vita a un luogo che racchiude i ricordi di un pezzo di storia Italiana.

Che ci piaccia o meno non ha importanza, questi sono avvenimenti realmente accaduti, piccoli simboli di una scelta che i nostri avi hanno compiuto. Perché cancellare tutto? Perché infangarle? All'interno della villa, in quello che era il solaio, è stato creato uno studio per consentire agli studenti di visionare i testi originali dell'epoca. Ideale per chi vuole approfondire questo angolo di storia.

Purtroppo questa ideologica teoria è stata spezzata dalla realtà di una scena a cui ho assistito. Il freno tirato a una visita ben descritta da un personaggio che è stato direttamente vicino alla famiglia. La passione con cui racconta i dettagli è travolgente. Un personaggio singolare,, birbantello e un poco "provolone" ma indubbiamente veritiero nei racconti.

Nella villa nessuna traccia di Benito il figlio illegittimo del Duce..